Scrivici







Pubblicazioni

test

test

La sinistra è finita in discarica?

La sinistra è finita in discarica?

Non ce la date a bere

Non ce la date a bere

Discarica di Scapigliato: 330 milioni di euro al Comune di Rosignano

Discarica di Scapigliato: 330 milioni di euro al Comune di Rosignano

DISCARICA DI SCAPIGLIATO 1982/2012

DISCARICA DI SCAPIGLIATO 1982/2012

SOLVAY A PROCESSO A SPINETTA (AL) PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Martedì 30 Aprile 2013 12:29

Arrivavano direttamente da Bruxelles, casa madre della multinazionale Solvay, gli ordini per Spinetta Marengo: nascondere le tonnellate di veleni sotterrati, nascondere che le sostanze tossiche e cancerogene si stavano sciogliendo in falda, nascondere gli avvelenamenti delle acque dei pozzi e dell'acquedotto che uccidevano e ammalavano lavoratori e cittadini, falsificare le analisi e i documenti, imbrogliare gli enti pubblici. A differenza dei giornali, il nostro blog ha il coraggio di fare nomi e cognomi. Non fermiamoci al gran capo espiatorio: Carlo Cogliati. Diamo un volto al regista italiano dell'attività spionistica: Giorgio Carimati. Al grande occultatore di scheletri negli armadi: Giorgio Canti. Ai direttori solerti inquinatori: Stefano Bigini. Ai complici: Valeria Giunta.... Continua a leggere qui sotto. Sul blog http://alessandriamd.blogspot.it  troverai anche le cronache processuali dei giornali. E nella rubrica troverai la nostra cronaca di tutte le fasi del processo, in cui Medicina democratica è attiva come parte civile e assiste (avvocato Laura Mara) i lavoratori e i cittadini quali parti lese.  

Ultimo aggiornamento ( Martedì 30 Aprile 2013 12:34 )
 
SOLVAY, LAVORO E AMBIENTALIZZAZIONE PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Martedì 30 Aprile 2013 06:15

Questa è una proposta, sicuramente migliorabile, che si avanza a tutte le forze sociali, sindacali e amministrative per la discussione. Questa proposta segue il senso dell'Accordo alternativo (si veda su questo stesso sito), imperniato sullo sganciamento di Solvay dalle miniere di sale del volterrano, la costruzione di un dissalatore a Rosignano, altre misure di ambientalizzazione e di buona occupazione, per circa 1100 nuovi lavoratori. 

 PIANO INDUSTRIALE

PER L’AREA E LO STABILIMENTO SOLVAY DI ROSIGNANO,

PER  LA SICUREZZA DEI LAVORATORI E LO SVILUPPO  DI BUONA OCCUPAZIONE

 
dissalatore, unica garanzia seria per i lavoratori PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Martedì 16 Aprile 2013 12:41

ACQUA E SALE: IL VIA ALLA SOLVAY SAREBBE IL DISASTRO DEFINITIVO PER LA VAL DI CECINA

Partecipata e vivace è stata l’assemblea pubblica promossa  l’altra sera dal Comitato Beni comuni VdC e da Medicina democratica, presso la sala della Pubblica Assistenza a Cecina. Erano presenti anche il Comitato per la difesa della Val di Cecina e l’Amministrazione comunale di Volterra, con il sindaco Buselli, consiglieri ed assessori. Inspiegabilmente assenti  invece partiti e amministratori della Bassa valle.

 
DIFFIDA ALLA REGIONE TOSCANA: NON REGALATE LA VAL DI CECINA A SOLVAY PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Lunedì 22 Aprile 2013 11:51
venerdì 19 aprile 2013

Diffida dal promuovere e sottoscrivere un Accordo di programma sostanzialmente difforme da quello da noi presentato nel luglio 2012 sulle questioni attinenti la presenza della Soc. Solvay in Val di Cecina


AL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE TOSCANA
ALLA GIUNTA REGIONALE TOSCANA

 
NON C'E' CRISI PER LE SPESE MILITARI PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Martedì 16 Aprile 2013 12:34

Spesa militare internazionale,
l’Italia sale tra i «10 Grandi»

Manlio Dinucci

Macché crisi! Nel 2012 l’Italia è salita al decimo posto tra i paesi con le più alte spese militari del mondo, rispetto all’undicesimo nel 2011. Lo documenta il Sipri, l’autorevole istituto internazionale con sede a Stoccolma, che ha pubblicato ieri gli ultimi dati sulla spesa militare mondiale. Quella italiana ammonta su base annua a circa 34 miliardi di dollari, pari a 26 miliardi di euro. Il che equivale a 70 milioni di euro al giorno, spesi con denaro pubblico in forze armate, armi e missioni militari all’estero. Mentre mancano i fondi anche per pagare la cassa integrazione.

Ultimo aggiornamento ( Martedì 16 Aprile 2013 12:40 )
 
<< Inizio < Prec. 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 Succ. > Fine >>

Pagina 186 di 217