Scrivici







Pubblicazioni

test

test

La sinistra è finita in discarica?

La sinistra è finita in discarica?

Non ce la date a bere

Non ce la date a bere

Discarica di Scapigliato: 330 milioni di euro al Comune di Rosignano

Discarica di Scapigliato: 330 milioni di euro al Comune di Rosignano

DISCARICA DI SCAPIGLIATO 1982/2012

DISCARICA DI SCAPIGLIATO 1982/2012

VERSO I RIFIUTI ZERO, OCCUPAZIONE E CIVILTA' PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Venerdì 26 Ottobre 2012 07:35

INSIEME ALLA CHIUSURA E LA BONIFICA IN 5 ANNI DELLA DISCARICA, SI CHIEDE LA SALVAGUARDIA DEL POSTO DI LAVORO PER TUTTI I LAVORATORI REA  E  NUOVA OCCUPAZIONE  PER LA RACCOLTA  PORTA  A  PORTA  DEI RIFIUTI.

AL SEGUENTE LINK  SI PUO' FIRMARE  LA PETIZIONE ON LINE, DA OGGI VENERDI 26 ottobre dalle ore 18 in poi.

http://benicomunivaldicecina.blogspot.it/2012/10/petizione-popolare-per-la-chiusura-e-la.html

PETIZIONE POPOLARE

PER LA CHIUSURA E LA BONIFICA DELLA DISCARICA DI SCAPIGLIATO

Alla Provincia di Livorno

E p.c. Ai Comuni di Rosignano e della zona circostante

Alla Regione Toscana

Il 30 ottobre 2012 scade l’autorizzazione (N. 277 del 30.10.2007) della Provincia  al Comune di Rosignano a gestire la discarica di Scapigliato.

Noi sottoscritti cittadini con la presente petizione chiediamo che la nuova autorizzazione sia l’ultima e preveda:

1-  la non autorizzazione per rifiuti speciali industriali, tra cui esplicitamente fanghi al cromo o altri metalli pesanti o altre sostanze tossiche, o ceneri di inceneritori anche se con concentrazioni basse di inquinanti tossici.

2- nel primo anno della nuova autorizzazione sia avviato il servizio di raccolta “porta a porta” dei rifiuti solidi urbani (RSU) nel comune di Rosignano e quelli circostanti, e i materiali avviati al riciclaggio in centri specializzati, senza incenerimento.

3- nei 5 anni  della nuova autorizzazione i rifiuti  scaricati in discarica diminuiscano drasticamente: in particolare entro i primi due anni  il conferimento di RSU sia riservato ai soli comuni  circostanti Rosignano, e solo a quelli che abbiano avviato la raccolta differenziata porta a porta. Dal terzo anno al quinto la discarica potrà ricevere solo rifiuti non altrimenti impiegabili, a valle del  “porta a porta” e del riciclaggio. Al termine del quinto anno i conferimenti saranno totalmente vietati.

4- l’avvio immediato della bonifica del sito Scapigliato con prelievi  di sedimenti dai torrenti circostanti, sui pozzi e sui terreni, e pubblicazione dei dati.

5- l’esclusione dall’ecotassa per  la bassa raccolta differenziata dei cittadini residenti nei paesi e nelle frazioni più esposti finora ai miasmi di Scapigliato.

Si preannuncia che qualora la nuova autorizzazione della Provincia non recepisca nella sostanza  le richieste sopra elencate, i sottoscritti la impugneranno davanti al TAR.

Si chiede infine che l’autorizzazione slitti di almeno un mese per permettere una più ampia consultazione popolare democratica.

Ottobre 2012                                  seguono le firme

Nome cognome                  indirizzo                       documento identità                            firma

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------- 

 
ARSENICO NELL'ACQUA: SI MUORE DI PIU' PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Martedì 23 Ottobre 2012 06:15

Sabato 20 Ottobre 2012  Il Messaggero

Viterbo, aumentano le morti per cancro, sotto accusa anche l'acqua all'arsenico

I dati si riferiscono a tutta la provincia e in particolare ai tumori del polmone e della vescica

  ROMA - Si muore per colpa dell'arsenico contenuto nell'acqua potabile della Regione Lazio. «Dal 1990 al 2009 la contaminazione superiore ai 20 microgrammi/litro ha causato plausibili effetti sulla salute nelle popolazioni residenti. Con un eccesso di mortalità per tutte le cause, soprattutto tumori del polmone e della vescica negli uomini per i cittadini della provincia di Viterbo». A stabilirlo sono i dati della prima indagine 'Valutazione epidemiologica degli effetti sulla salute in relazione alla contaminazione da arsenico nelle acque potabili nelle popolazioni residenti nei comuni del Lazio', realizzata dal Dipartimento di epidemiologia del Servizio sanitario della Regione Lazio (Ssr).

 
MAI PIU' PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Giovedì 18 Ottobre 2012 13:07

Dal sito controlacrisi   16/10/2012 09:08 |  Autore: fabio sebastiani

Taranto, le donne del comitato: "Basta morire di Ilva. Siamo pronte alla guerra giudiziaria"

'Non un altro bambino, non un altro abitante di questa sfortunata citta', non un altro lavoratore dell'Ilva, abbia ancora ad ammalarsi o a morire o a essere comunque esposto a tali pericoli, a causa delle emissioni tossiche del siderurgico', dall'ordinanza del Gip di Taranto Patrizia Todisco'.

 
DISCARICA MOSTRO, ORA BASTA PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Giovedì 18 Ottobre 2012 18:28

La vergognosa AIA sulla discarica di  Scapigliato 2007/2012 scade il 30 ottobre prossimo:  462.000 tonnellate/anno autorizzate, i tipi di rifiuti  (CER) sono i più disparati e pericolosi (“diversi da quelli ….” dove “quelli” sono più pericolosi, ma la differenza sta nel CHI E COME FA LE ANALISI) SPAZIANDO DAI FANGHI AL CROMO ALLE  CENERI PESANTI E LEGGERE, A TANTISSIMI ALTRI RIFIUTI INDUSTRIALI.

 L’AIA  DICE ANCHE CHE LO SCARICO DELLE ACQUE PUO' AVVENIRE NEL TORRENTE RIPAIOLO (che passando accanto la discarica prende il nome di MOTORNO) quando gli inquinanti sono sotto un certo limite, oltre il limite NO. Il torrente MOTORNO  è un affluente del Fiume Fine ai cui bordi a valle sono attivi i pozzi del Comune di Rosignano (Pietricci, Migliarino ed altri).

LA DISCARICA ERA NATA NEL 1982 COME DISCARICA "COMUNALE PROVVISORIA" SU TRE ETTARI.

ORA E'  80 ETTARI ED E' UNA DELLE TRE DISCARICHE "D'INTERESSE REGIONALE" .... MA E' ESAURITA.

OCCORRE FARSI SENTIRE FORTE PRIMA DELLA  NUOVA  AUTORIZZAZIONE !

In allegato l'AIA 2007/2012

Attachments:
FileDescrizioneUploaderFile size
Download this file (AIA_Scapigliato_2007-2012[1].pdf)AIA_Scapigliato_2007-2012[1].pdf Maurizio Marchi2586 Kb
Ultimo aggiornamento ( Mercoledì 07 Novembre 2012 10:24 )
 
Stanno giocando col fuoco ? PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Martedì 16 Ottobre 2012 12:25

 

Nato, pirateria del XXI secolo

Manlio Dinucci

 

La pirateria, esercitata nel Mediterraneo sin dall’antichità, fu considerata legittima quando, dal XII secolo, si trasformò in guerra di corsa autorizzata dai sovrani. Ufficialmente abolita nel 1856, continua a essere praticata oggi con motivazioni e tecniche nuove.

 
<< Inizio < Prec. 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 Succ. > Fine >>

Pagina 162 di 181