Scrivici







Pubblicazioni

test

test

La sinistra è finita in discarica?

La sinistra è finita in discarica?

Non ce la date a bere

Non ce la date a bere

Discarica di Scapigliato: 330 milioni di euro al Comune di Rosignano

Discarica di Scapigliato: 330 milioni di euro al Comune di Rosignano

DISCARICA DI SCAPIGLIATO 1982/2012

DISCARICA DI SCAPIGLIATO 1982/2012

un fronte comune contro il governo unico delle banche PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Giovedì 08 Settembre 2011 07:57

Dobbiamo fermarli! 5 proposte per un fronte comune contro il governo unico delle banche.

 

PigBankersCi incontriamo il 1° ottobre a Roma

(Per adesioni: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )
E’ da più di un anno che in Italia cresce un movimento di lotta diffuso. Dagli operai di Pomigliano e Mirafiori agli studenti, ai precari della conoscenza, a coloro che lottano per la casa, alla mobilitazione delle donne, al popolo dell’acqua bene comune, ai movimenti civili e democratici contro la corruzione e il berlusconismo, una vasta e convinta mobilitazione ha cominciato a cambiare le cose. E’ andato in crisi totalmente il blocco sociale e politico e l’egemonia culturale che ha sostenuto i governi di destra e di Berlusconi. La schiacciante vittoria del sì ai referendum è stata la sanzione di questo processo e ha mostrato che la domanda di cambiamento sociale, democrazia e di un nuovo modello di sviluppo economico, ha raggiunto la maggioranza del Paese.

 
TORRI GEMELLE, 10 ANNI DOPO PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Giovedì 08 Settembre 2011 07:49

10 anni dopo

di Giulietto Chiesa.

 Dieci anni sono passati da quell’11 settembre che ha cambiato la storia del mondo, avviando la guerra infinita contro il terrorismo internazionale.  I dubbi su quella vicenda si sono ingigantiti, diventando certezze. Non 19 terroristi, da soli, hanno attaccato l’America, bensì un pugno di terroristi “di stato” (occidentali e amici dell’occidente) con passaporti americani, israeliani, pakistani, sauditi.

 
Correlazione tra inquinanti e malattie nelle aree geotermiche toscane PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Martedì 06 Settembre 2011 13:31

Ripubblichiamo le correlazioni tra inquinanti e malattie nelle aree geotermiche (Sintesi a nostra cura), secondo lo Studio epidemiologico del CNR Pisa , Novembre 2010 (allegato 6), visibile interamente sul sito dell'ARS (Agenzia Regionale Sanità):

link

http://www.ars.toscana.it/web/guest/news/-/blogs/lo-studio-completo-dell-ars-sulla-geotermia?_33_redirect=%2Fweb%2Fguest

 

Nell’allegato 6 dello Studio epidemiologico sulla geotermia (al link qui sopra tutto lo Studio, sul sito di ARS Toscana, novembre 2010), sulla correlazione tra inquinanti nelle diverse matrici e le patologie osservate, si legge:

 

RICOVERATI

 

Matrice aria, acido solfidrico, malattie respiratorie, maschi   pag. 5

Nelle aree con valori più elevati di acido solfidrico nell’aria (terzo terzile) si registra un eccesso di rischio del 49% rispetto ai comuni del primo terzile.

Negli uomini, all’aumentare della concentrazione di acido solfidrico (passando da un terzile al successivo) aumenta l’eccesso di malattie respiratorie acute del 26% …

 

Matrice aria, acido solfidrico, malattie respiratorie, femmine  pag. 6

Nelle aree con valori più elevati di acido solfidrico nell’aria (terzo terzile) si registra un eccesso di rischio del  130 % rispetto ai comuni del primo terzile.

Nelle femmine, all’aumentare della concentrazione di acido solfidrico (passando da un terzile al successivo) aumenta l’eccesso di malattie respiratorie acute del 56% …

 

Matrice aria, mercurio, tumore al sistema nervoso centrale, maschi   pag 7

Nelle aree con valori più elevati di mercurio nell’aria (terzo t.) si registra un eccesso di rischio del  383%  rispetto ai comuni del primo t.

Nei maschi all’aumentare della concentrazione di mercurio (passando ….) aumenta l’eccesso di tumori al sistema nervoso centrale  (e le) malattie respiratorie acute del 130 % (trend).

 

 
TORRI GEMELLE, DEMOLIZIONE CONTROLLATA PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Mercoledì 07 Settembre 2011 12:04

L’arte della guerra

 

Demolizione controllata

 

Manlio Dinucci

 

Che cosa pensereste se la polizia, dopo una sospetta esplosione che ha fatto crollare una casa uccidendo chi vi abitava, per prima cosa rimovesse e distruggesse tutto ciò che resta? E’ quanto hanno fatto, dieci anni fa, le autorità statunitensi: ordinarono di rimuovere subito le strutture in acciaio delle torri crollate l’11 settembre a New York. Nessun dubbio, nella versione ufficiale, che la causa fosse l’incendio provocato dall’impatto degli aerei dirottati dai terroristi. Le 300mila tonnellate di acciaio delle torri furono riciclate in gran parte in fonderie asiatiche, salvo 24 tonnellate date alla Northrop Grumman (uno dei maggiori contrattisti militari del Pentagono) per costruire una nave-simbolo, la New York: la prima di una nuova generazione di unità da assalto anfibio per la guerra globale al terrorismo, giustificata dall’attacco alle Torri gemelle fatto vedere in diretta mondovisione. Neppure un grammo di acciaio, invece, fu dato agli ingegneri strutturali che avevano chiesto di esaminare le colonne e travature,

 
arsenico e boro nell'acqua, ASA che fa ? PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Martedì 06 Settembre 2011 13:15

 Giuliano Parodi è un esponente della lista civica di sinistra di Suvereto (Val di Cornia)

 

Tirreno 4.9.11

Parodi si rivolge al sindaco Pioli

Boro e arsenico, Asa che sta facendo?

 La minoranza teme che gli interventi vadano a incidere sulle bollette

 SUVERETO. Interrogazione sulla qualità dell’acqua potabile presentata da Giuliano Parodi, capogruppo di Uniti per Suvereto. La premessa di Parodi è l’elevato contenuto di boro e arsenico, «in quantità eccedente da quanto stabilito nei parametri dell’Unione Europea» e il fatto che per considerare potabile l’acqua in zone come la nostra, «l’Italia è dovuta ricorrere a delle deroghe in attesa di risolvere il problema, deroghe che scadono improrogabilmente il 31 dicembre 2012».

 
<< Inizio < Prec. 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 Succ. > Fine >>

Pagina 178 di 185