Scrivici







Pubblicazioni

test

test

La sinistra è finita in discarica?

La sinistra è finita in discarica?

Non ce la date a bere

Non ce la date a bere

Discarica di Scapigliato: 330 milioni di euro al Comune di Rosignano

Discarica di Scapigliato: 330 milioni di euro al Comune di Rosignano

DISCARICA DI SCAPIGLIATO 1982/2012

DISCARICA DI SCAPIGLIATO 1982/2012

NON C'E' CRISI PER LE SPESE MILITARI PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Martedì 16 Aprile 2013 12:34

Spesa militare internazionale,
l’Italia sale tra i «10 Grandi»

Manlio Dinucci

Macché crisi! Nel 2012 l’Italia è salita al decimo posto tra i paesi con le più alte spese militari del mondo, rispetto all’undicesimo nel 2011. Lo documenta il Sipri, l’autorevole istituto internazionale con sede a Stoccolma, che ha pubblicato ieri gli ultimi dati sulla spesa militare mondiale. Quella italiana ammonta su base annua a circa 34 miliardi di dollari, pari a 26 miliardi di euro. Il che equivale a 70 milioni di euro al giorno, spesi con denaro pubblico in forze armate, armi e missioni militari all’estero. Mentre mancano i fondi anche per pagare la cassa integrazione.

Ultimo aggiornamento ( Martedì 16 Aprile 2013 12:40 )
 
SI APRE IL PROCESSO PER LA STRAGE DI VIAREGGIO DEL 29 GIUGNO 2009 PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Venerdì 05 Aprile 2013 06:44

Sulla strage ferroviaria di Viareggio.

Fare la cosa giusta: ammettere tutte le costituzioni di parte civile 

 

Martedì 2 aprile, si è svolta l’udienza per l’ammissione delle costituzioni di parte civile.

 
SOLVAY: I FUTURI SINDACI DEL MOVI5 STELLE SI TROVERANNO COME PIZZAROTTI ? PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Giovedì 28 Marzo 2013 08:40

MEDICINA DEMOCRATICA   Movimento di lotta per la salute – Livorno e Val di Cecina

STELLINI E SOLVAY, SILENZIO INSPIEGABILE

La Regione Toscana, prona agli interessi Solvay, sta lavorando da mesi (anzi da 17 anni) per regalare alla multinazionale belga tutto il sale e l’acqua della Val di Cecina, con annessi devastanti progetti di invasi. Le normali autorizzazioni però non bastano , perché vengono giustamente bloccate dal TAR, come nel 2007 e nel 2010, con la sostanziale motivazione che sull’acqua deve essere data priorità alla popolazione, anziché all’industria.

Allora gli assessori regionali Simoncini e Bramerini stanno preparando con Solvay un accordo di programma,  a puntello delle loro autorizzazioni, in

 
LO SMANTELLAMENTO DELLA SANITA' DALL'EUROPA ALLE REGIONI PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Sabato 30 Marzo 2013 19:38

Lotte sociali e diritto alla salute. Una sfida di

civiltà

di Nazareno Festuccia*

I diktat della Troika e dei governi portano alla destrutturazione del sistema sanitario pubblico. La resistenza e le lotte sociali mettono in campo una alternativa di sistema, anzi, di civiltà. Un'interessante analisi sulla situazione della sanità nel nostro paese.

La crisi sistemica del capitale distrugge il sistema sociale, lo stato sociale e i diritti e le prestazioni che questo garantisce ai cittadini. L'attacco alla sanità è centrale in tutto questo e si sta sviluppando da anni ormai con una strategia di ampio respiro che si realizza progressivamente con il DEFINANZIAMENTO PROGRESSIVO del SSN.

 
BOICOTTAGGIO DI UNA LEGGE IMPORTANTE PDF Stampa E-mail
Scritto da Maurizio Marchi   
Domenica 24 Marzo 2013 10:47

Da Il fatto quotidiano  del 16.12.12

Consultori pubblici che scarseggiano nel Nord-Ovest. Ginecologi obiettori di coscienza in aumento dal 58% al 69.3% in cinque anni, e con punte del 80-85% nelle regioni del Sud. Centro-Italia pressoché sfornito di presidi che somministrano la pillola RU486 alle donne che ne fanno richiesta. Sono questi alcuni degli elementi che emergono dalla “Relazione sulla attuazione della legge 194/78″, rilasciata in ottobre 2012 dal ministero della Salute.

 

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 28 Marzo 2013 08:47 )
 
<< Inizio < Prec. 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 Succ. > Fine >>

Pagina 175 di 205